Durante il mese di giugno hanno anticipato la loro comparsa in cielo, visibili a fine mese già prima della mezzanotte a Sud-Est. In luglio entrambi i pianeti sono in opposizione al Sole, rispettivamente i giorni 14 e 20. Pianeti visibili e congiunzioni. Le notti estive ci vengono in aiuto. Le Delta Aquaridi daranno spettacolo in particolare il 27 luglio, quando è previsto il loro apice. Quest'anno si può osservare a settembre e dicembre. Nessun commento. Il mese di luglio dell’anno 2020 verrà ricordato come un periodo di grandi appuntamenti astronomici che saranno caratterizzati da svariati episodi di allineamento dei pianeti del nostro Sistema Solare: lo scorso 5 luglio 2020, infatti, Giove e Saturno mentre Marte e Venere si sono “accoppiati” offrendo agli osservatori un suggestivo effetto ben visibile ad occhio nudo. Questo articolo è stato scritto anche grazie al contributo di alcuni utenti del web (a tal proposito ricordiamo che scrivendo alla Pagina https://www.facebook.com/GloboChanneldotcom/ è possibile inviare segnalazioni, osservazioni anche con foto e video, inoltre è possibile seguire tutte le news anche su Telegram all’indirizzo https://t.me/globochannel). A cavallo tra il 4 e il 5 luglio – nel dettaglio, alle ore 23:00 T.U. Saranno Giove e Saturno ad avvicinarsi nelle ore serali mentre Marte e Venere comporranno la suggestiva coppia dell’alba. Dopo il raro allineamento di otto pianeti avvenuto lo scorso sabato, un nuovo gradito ospite ci accompagnerà durante le notti di questo primo mese estivo. agosto : Il cielo di luglio 2021: Torna al Portale Astronomia === Costellazioni === Costellazioni === Il cielo di luglio si presenta dominato dalla scia luminosa della Via Lattea. Due ottime serate sono state quelle del 17-09-2020 con un seeing di circa 6/10 ed il 19-09-2020 con punte di 8/10. Commenta. Dal 1° al 31 luglio la durata del giorno diventa più breve di circa 44 minuti. Il cielo intorno alle ore 20 di metà mese (clic x ingrandire) Visibilità dei Pianeti Queste ultime saranno visibili solo a partire dalla fine di luglio a una latitudine media per l’Italia di Roma. Con massima attività registrata la mattina del 4 gennaio, le Quadrantidi sono lo sciame meteorico che apre l’anno.. Il 10 del mese ci sarà una eclisse penombrale parziale di Luna.Evento che sarà difficilmente fruibile, data la lieve percettibilità della penombra terrestre sulla superficie lunare. Il 4 luglio alle 14.00, ora italiana, la Terra si troverà all’afelio, ovvero alla massima distanza di 152.095.289 km dal Sole. È stato un lungo e lento inseguimento, durato mesi, ma siamo ormai giunti all’epilogo. In attesa che le stelle cadenti diano il meglio di sé ad agosto, ma già ora possiamo cominciare ad osservare sciami meteorici importanti, nel cielo di luglio sono i pianeti giganti, Giove e Saturno, i protagonisti delle notti. Il mese di luglio vedrà il periodo di migliore osservabilità per l’anno in corso per entrambi i pianeti, che saranno nell’arco di pochi giorni all’opposizione, raggiungendo la massima luminosità, la minima distanza dalla Terra, il più lungo intervallo di osservabilità, che si prolunga per l’intera notte. GENNAIO 2020. Il pianeta rosso si trova nella costellazione della Balena. Venere: il pianeta più luminoso si eleva rapidamente nel cielo del mattino, migliorando la propria visibilità. Si replica il 4 Luglio, dalle 03:20 alle 03:26, osservando da ONO a NE. 19:05 4 Luglio 2020. In questa pagina potete vedere in tempo reale le costellazioni e i pianeti visibili nel cielo stellato sopra l’Italia. (Tempo Universale) del 4 luglio, corrispondenti alle ore 01:00 in Ora Legale Estiva del 5 luglio - la Terra si trova all'afelio, a una distanza di 152 104 287 km dal Sole. Riportiamo qui sotto i link ad alcuni video diffusi su YouTube: A questo si è aggiunta un’eclissi penombrale – caratterizzata dall’occultamento parziale del disco lunare, un fenomeno nel corso del quale il nostro satellite appare offuscato e meno luminoso del solito – ben visibile in Africa e in America e risultata visibile solo in alcune zone dell’Europa: Il prossimo evento astronomico vedrà il passaggio della cometa C/2020 F3, che già dalla scorsa domenica è visibile persino a occhio nudo. Magnitudine 7,8, diametro 2,2″. Giove: il cielo dell’estate 2020 offrirà per tutto il periodo uno spettacolo imperdibile con la costante presenza di due pianeti luminosi, Giove e Saturno, che spiccano in coppia nella stessa costellazione, il Sagittario, con il meraviglioso sfondo del centro della Via Lattea. GENNAIO 2020. Due i principali fenomeni astronomici del cielo di gennaio 2020. Il cielo in tempo reale. Il 10 gennaio il pianeta interno Mercurio si troverà in congiunzione con il Sole, perciò per tutto il mese, meno che gli ultimi giorni, quando sarà visibile basso sull’orizzonte ovest, sarà impossibile osservarlo. Il 21 luglio 2020, al tramonto del Sole, la Luna ha un'età di 25.1 ore e una fase dell'1.5%. Dopo un periodo di inosservabilità, Mercurio riappare al mattino presto sull’orizzonte orientale, dove possiamo cercarlo tra le luci dell’alba. La cometa in una bella foto di Guido Guidotti (Monsummano 18 Lug. Il 21 luglio 2020, al tramonto del Sole, la Luna ha un'età di 25.1 ore e una fase dell'1.5%. Luna – Mercurio: estremamente bassi sull’orizzonte orientale, all’alba del 19 luglio si potranno scorgere allineati Mercurio, la sottilissima falce di Luna calante e le stelle Castore e Polluce della costellazione dei Gemelli. Un'allineamento di pianeti da non perdere inaugura il primo weekend di luglio. Il primo a raggiungere l’opposizione è Giove, il 14 luglio. Il mese di luglio ci sta regalando emozioni con vari pianeti visibili ad occhio nudo, con i vari incontri della Luna e con la cometa NEOWISE. Se siete rimasti delusi per la mancata visibilità a occhio nudo delle comete Atlas (C/2019 Y4) e Swan (C/2020 F8) – i cui nuclei si sono frammentati prima del passaggio al perielio – ora potete rifarvi con la cometa Neowise. CIELO DI LUGLIO 2020. A cavallo tra il 4 e il 5 luglio – nel dettaglio, alle ore 23:00 T.U. Letto 8.331 volte. Le Delta Aquaridi daranno spettacolo in particolare il 27 luglio, quando è previsto il loro apice. Letto 8.331 volte. Giove, il re dei pianeti, raggiungerà l’opposizione il 14 luglio regalando spettacolo con Saturno. Il giorno successivo, 22 luglio 2020, al tramonto del Sole la Luna ha un'età di 49.1 ore e una fase del 5.5%. 17 Luglio 2020 17 Luglio 2020 Anima Gemella Allineamento pianeti, Astronomia, Giove, Marte, Mercurio, Saturno, Sistema Solare, Spazio, Venere I cinque pianeti saranno visibili senza un telescopio questo fine settimana. Marte, stupendo, il 20-09-2020 alle 1.41 circa (23.41 TU). I principali eventi celesti del mese, la visibilità delle costellazioni durante tutti i giorni del mese selezionato. Con luglio siamo nel pieno dell’estate e sono tanti gli eventi da non perdere e i fenomeni da osservare, tra pianeti giganti e stelle cadenti. Cielo del mese di luglio 2020: i pianeti giganti e le stelle cadenti nelle notti d’estate. Comete, stelle cadenti, pianeti e galassie. Lo si può individuare a Sud-Est nelle ore centrali della notte; alle luci dell’alba, culmina a Sud. Plutone è destinato a rimanere nella costellazione del Sagittario fino al 2023. Luglio 2020; Il 5 luglio ci sarà un'altra clissi penombrale di Luna con la Luna in congiunzione con Giove, e il 6 luglio in congiunzione con Saturno. I pianeti interni nel cielo astronomico di luglio 2020. Questo mese saranno visibili tutti i pianeti del Sistema Solare, compreso Plutone, ma saranno Saturno e Giove a farla da padrona. Luna – Giove – Saturno: spettacolare incontro dei tre astri protagonisti di questa stagione estiva, la Luna Piena, Giove e Saturno, nella notte tra il 5 e il 6 luglio. Giove e Saturno, i due pianeti giganti del nostro Sistema solare si apprestano infatti a dare spettacolo nei cieli di dicembre, con la loro congiunzione strettissima, prevista la sera del 21, esattamente nel giorno del solstizio d’inverno.. Da evitare i giorni intorno al plenilunio. Il 22 luglio, avrà una distanza angolare di 20° 08’ dal Sole. Marte lascerà i Pesci per una escursione nella costellazione della Balena tra l’8 e il 27 luglio. Per ulteriori informazioni: www.uai.it/sito/news/uai-divulgazione/cielo-del-mese-di-luglio-2020, © Tutti i diritti riservati - Testata registrata al tribunale di Roma 143 / 20 del 16.12.2020. Giove, il re dei pianeti, raggiungerà l’opposizione il 14 luglio regalando spettacolo con Saturno. Proprio dal mese di luglio cresce il numero delle stelle cadenti, con frequenze di oltre 20 meteore all’ora, in buone condizioni di visibilità e oscurità. Alla fine del mese questo intervallo di tempo cresce fino a oltre 3 ore. Venere percorre gran parte della costellazione del Toro, passando vicino alla stella Aldebaran, con cui la possiamo osservare in congiunzione prima del sorgere del Sole del 12 luglio. Il cielo nel mese di Gennaio. Search GloboChannel.com - culture, science. Sabato, 4 Luglio 2020 Scienze Notizie Domani, domenica 5 luglio, si potranno ammirare la luna piena tra Saturno e Giove. Effetti gravitazionali e magnetici che si ripercuoteranno anche sul tempo atmosferico. Saturno inizia il mese nel Capricorno, ma dal 3 luglio entra con moto retrogrado nella costellazione del Sagittario. L’uomo fin dall’antichità è sempre stato affascinato da ciò che non conosce e mosso da una curiosità innata ha sempre cercato di scoprire nuove cose sulla realtà che lo circonda. Pianeti visibili in cielo a Luglio 2020. Aggiungere o levare un’ora per 15 giorni prima o dopo] Si inizierà il giorno 1° Luglio, dalle 04:07 verso SO alle 04:14 verso NE. Visibilità perfetta da tutta la nazione, con magnitudine di picco a -3.8. Mercurio: il pianeta è in congiunzione con il Sole il 1° luglio. ... Sabato 25 Luglio 2020 di Enzo Vitale. Un’allineamento di pianeti da non perdere inaugura il primo weekend di luglio. Saranno Giove e Saturno ad avvicinarsi nelle ore serali mentre Marte e Venere comporranno la suggestiva coppia dell’alba. Dopo il solstizio d’estate le giornate cominciano lentamente ad accorciarsi e durante il mese di luglio il giorno si accorcia di 45 minuti. Per osservare Nettuno è necessario l’uso del telescopio, dato che la luminosità del pianeta è al di sotto del limite accessibile alla percezione dell’occhio nudo. Seguono la C/2019 U6 LEMMON a +6.8 e la C/2020 F3 NEOWISE a +7.5. All’inizio di luglio sorge circa 2 ore prima del Sole. Anche questi periodi a rischio concreto, seppur in misura minore rispetto a marzo-aprile. La mappa è interattiva, usa il mouse per ruotare la visuale! I pianeti arricchiscono la Via Lattea i tanti pianeti visibili ci permettono di rivisitare le nostre riprese della Via Lattea estiva, ecco gli spunti di Giorgia Hofer. Cielo del mese di luglio 2020: i pianeti giganti e le stelle... Cielo del mese di luglio 2020: gli appuntamenti, Pianeti e congiunzioni nel cielo del mese di luglio 2020, www.uai.it/sito/news/uai-divulgazione/cielo-del-mese-di-luglio-2020, Paolo Ruffini, chi è Simona: la presunta nuova fiamma – VIDEO, Incidente Bravetta | anziana travolta da auto | “Strada troppo pericolosa”, Viaggi e spostamenti nel nuovo DPCM di gennaio: cosa cambierà, Capitol Hill: dove si trova, storia e perché è così importante, Il Regno Unito torna in lockdown, chiuse tutte le scuole, Coronavirus, falsi miti e realtà: ecco come si trasmette veramente, Incidente devastante, famiglia distrutta: morta mamma e tre bimbi piccoli, Tumore Rosalinda Celentano, le parole commoventi della sorella Rosita. I principali eventi celesti del mese, la visibilità delle costellazioni durante tutti i giorni del mese selezionato. Leggi anche –> L’Europa apre le frontiere a 15 Paesi: stop a Stati Uniti, Israele e Russia. Leggi anche –> Stelle cadenti, luna e pianeti: i luoghi più belli per osservare il cielo notturno. Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Stanchezza e poco tempo a disposizione. Luna – Venere: uno spettacolo al mattino presto, prima dell’alba, il 17 luglio sorgeranno ad Est la falce si Luna calante insieme al pianeta Venere ed alla stella Aldebaran, nella costellazione del Toro. 17-19 ottobre, 24-25 ottobre, 1-2 nov, 22-30 dic. Luglio è senz’altro il mese migliore per godersi la spettacolare coppia di pianeti Giove e Saturno, che si troveranno in opposizione a pochi giorni l’uno dall’altro: il 14 Giove, il 20 Saturno. I cinque pianeti saranno tutti visibili questa settimana nel cielo notturno e non ci sarà bisogno di nessun telescopio. Agosto 2020; Ad agosto è … agosto : Il cielo di luglio 2021: Torna al Portale Astronomia === Costellazioni === Costellazioni === Il cielo di luglio si presenta dominato dalla scia luminosa della Via Lattea. Inizieremo il mese con i protagonisti planetari che verranno messi in evidenza proprio dal passaggio della Luna tra di loro. La mappa è interattiva, usa il mouse per ruotare la visuale! I pianeti arricchiscono la Via Lattea i tanti pianeti visibili ci permettono di rivisitare le nostre riprese della Via Lattea estiva, ecco gli spunti di Giorgia Hofer. 23 luglio 2020. Prima del sorgere del Sole si trova alto in cielo in direzione Sud-Est. Non perderti inoltre gli articoli del blog, sotto la mappa troverai i più recenti. Cielo di Luglio 2020. La grande congiunzione del 2020 . Un’allineamento di pianeti da non perdere inaugura il primo weekend di luglio. Il 22 luglio 2020, la cometa raggiungerà il punto più vicino alla Terra, a una distanza di 103 milioni di chilometri, risultando maggiormente visibile al tramonto, in direzione ovest-nordovest a un’elevazione di 30 gradi, proprio sotto il carro dell’Orsa Maggiore. Il cielo in tempo reale. Nessun commento. Negli ultimi giorni del mese lo si può cercare sull’orizzonte ad Est intorno all’una di notte. Osservabile senza problemi, meteo permettendo. Marte: il pianeta rosso è uno dei protagonisti della seconda parte della notte, con un orario del suo sorgere che continua ad anticipare, tanto che alla fine del mese si potrà scorgerlo sull’orizzonte in direzione Est già intorno alla mezzanotte. Aggiornato il 30 Luglio 2020. Il cielo di luglio sta dando spettacolo. Un’immagine a colori reali di Marte scattata dalla sonda Rosetta nel 2007 – via commons Marte, definito anche “pianeta rosso” poiché appare all’osservatore di un vivido colore rosso per la massiccia presenza di ossido di ferro sulla sua superficie, è il 4° pianeta del Sistema Solare, in ordine dal Sole.